Windows 10 è stato sviluppato in molteplici versioni. Microsoft, in questo modo, ha voluto dare un taglio specifico per ogni tipologia d’utente. Infatti le differenze tra Home, Professional, Enterprise, Education risiedono soprattutto nell’ambito d’applicazione. In parole povere che tu sia un professionista, una realtà aziendale/formativa o debba utilizzare il PC tra le mura domestiche, la scelta dovrebbe orientarsi verso il “lavoro” principale a cui destineremo il sistema operativo.

WINDOWS 10 HOME

Questa è l’edizione dedicata a chi usa il PC/notebook in ambito domestico.
E’ sicuramente la più diffusa e presenta tutte le funzionalità classiche di Windows 10. Può essere utilizzata anche in ambito Business (qualche professionista la sceglie) sacrificando alcune funzionalità aggiuntive della versione Pro.

WINDOWS 10 PROFESSIONAL

Come accennato in precedenza, la versione “Professional” è sviluppata su misura per i liberi professionisti o, comunque, per un utilizzo prettamente lavorativo. In aggiunta possiamo trovare tutte le funzionalità in ambito “gestione” ed “amministrazione” ma l’utilità vera e propria è il Desktop remoto: la possibilità di lavorare da qualsiasi altro posto (es. da casa) collegandosi al pc dell’ufficio.

WINDOWS 10 ENTERPRISE

Questa versione è estremamente “potente” ed è infatti specifica per aziende con rete di Pc ampia e strutturata. Windows 10 Enterprise ha tutte le funzionalità della versione Pro con l’aggiunta di: AppLocker, Windows To Go, DirectAccess, BranchCache, RemoteFX, NFS, Long Term Servicing Branch.

WINDOWS 10 EDUCATION

Qualsiasi aula informatica dovrebbe dotarsi di questa specifica versione di Windows 10. Pensata ed organizzata per una rete di Pc didattici, ci troviamo di fronte ad un Enterprise senza la funzione “Cortana“, non adatta ad un ambiente di formazione collettiva.